Filtri da siringa

Maggiori informazioni

Risorse correlate: Brochure | Bollettini applicativi
Filtri da siringa idrofili Millex®
in PTFE certificati per HPLC
Merck:/Freestyle/BI-Bioscience/Chromatography-Sample-Prep/Millex-Spotlight.jpg
Li ordini ora


Soluzioni per le procedure di HPLC
Merck:/Freestyle/BI-Bioscience/Chromatography-Sample-Prep/chromatography-sample-prep-images/Blue-Samplicity.jpgProdotti per la preparazione dei campioni

Per saperne di più 

Di filtri da siringa Millex® ce n'è uno solo.

Migliori il rapporto segnale/rumore di fondo, mantenga stabili la linea di base e massimizzi il tempo di funzionamento dello strumento con i filtri da siringa Millex®, la cui affidabilità è comprovata. Con le loro membrane caratterizzate da un basso tenore d’estraibili e da un ridotto adsorbimento di analiti, i dispositivi Millex® sono i filtri da siringa più comodi e della migliore qualità per analisi strumentali sensibili, come la cromatografia liquida, ionica e in fase gassosa. Un'elevata compatibilità chimica ne consente l'impiego con praticamente qualunque tipo di campione.

Scelga e ordini i filtri Scopra un modo migliore per usare i filtri Millex®

Richieda un campione GRATUITO di filtri Millex®!
Scarichi la app per la scelta dei filtri Millex®; potrà sceglierli e ordinarli
dal Suo dispositivo mobile!


Filtri da siringa: come la qualità può determinare le sorti dell'HPLC

Questo breve filmato spiega come il filtro da siringa potrebbe mettere a rischio l'HPLC. Alcuni filtri da siringa vengono inficiati da un'imprevedibile perdita di integrità della membrana, consentendo il passaggio di particelle che potrebbero contaminare e/o ostruire le costose colonne da HPLC.


Confronto delle prestazioni con altri filtri da siringa:
(cliccare sul grafico che si desidera ingrandire.)

Integrità dei filtri superiore per linee di base stabili e per la massima durata dello strumento:

Merck:/Freestyle/BI-Bioscience/Chromatography-Sample-Prep/chromatography-sample-prep-images/UPDATED-Millex-data-chart-3-12.jpg

Confronto del tasso d'insuccesso nella ritenzione particellare per diversi filtri da siringa.
Continui a leggere......
In linea di principio, il 100% delle membrane filtranti dovrebbe trattenere le particelle. Per esaminare questa ipotesi, diversi microfiltri da siringa (grado di filtrazione 0,2 o 0,45 µm) sono stati valutati per la ritenzione delle particelle aerodisperse con il misuratore di particelle Lasair® II.
Un maggior recupero del campione evita di perdere campioni preziosi e assicura risultati accurati:

Merck:/Freestyle/BI-Bioscience/Chromatography-Sample-Prep/chromatography-sample-prep-images/Millex-Holdup-volume-chart-3-11.jpg

Un minore volume morto evita la perdita di campioni preziosi. Il grafico confronta il recupero di tre filtri da siringa con membrana in PVDF da 0,2 µm.



Particelle intrappolate su una membrana in PVDF che avrebbero potuto ostruire una colonna da UHPLC.
Particelle intrappolate su una membrana in PVDF da 0,2 μm dopo la filtrazione di 2 L di tampone sodio bicarbonato 50 mM. Se il tampone non fosse stato filtrato prima della eluizione, tali particelle avrebbero potuto contaminare e ostruire la costosa colonna da UHPLC.

Protegga il Suo costoso sistema con un filtro economico.

La filtrazione su membrana consente di rimuovere le particelle che contaminano campioni, solventi e fasi mobili, prolungando la durata delle colonne, minimizzando la contropressione ed evitando guasti del sistema.

La filtrazione con filtri idrofili Millex® in PTFE da 0,2 µm previene l'insorgenza di contropressione in un sistema UHPLC.
Acqua e acetonitrile sono stati filtrati con filtri da siringa in polipropilene o PTFE (come indica la legenda), quindi impiegati in rapporto 1:1 (v/v) per preparare la fase mobile per UHPLC. Il sistema ha operato a 0,25 mL/min. per 600 min. durante i quali si è proceduto a registrare la contropressione ogni 50 min. DP rappresenta la variazione totale di contropressione dopo 600 min.